Colori

Il colore del birmano è determinato dalle tonalità che assumono le estremità, dette points. Da qui il nome colourpoint  (punte colorate). I points sono le parti più fredde del corpo: muso, orecchie, zampe, coda e nei maschi anche i genitali. Invece nel mantello e nelle parti calde del corpo agisce il gene himalayano che inibisce il mostrarsi del colore. Il resto del corpo quindi, ha una tinta molto chiara che può variare dal color "guscio d'uovo" anche dorato, con una leggera sfumatura del colore del point al colore chiarissimo della magnolia. In origine esistevano soltanto gatti Sacri di Birmania di colore Seal point. I Blue point sono apparsi negli anni '50. Questi due colori sono conosciuti come i colori classici del birmano.


A fianco a questi due colori, troviamo un altro gruppo di colori quali il chocolate e il lilac point, il red e il cream point, i tabby point e le tortie point; queste colorazioni sono state introdotte nel birmano tra il 1970 e il 1980 ed erano i cosiddetti nuovi colori.

 

Nel 2016 i colori Silver tabby point  e Smoke point sono stati riconosciuti dalla FIFe, mentre altri colori come il Cinnamon e il Fawn non lo sono ancora.

 

Possiamo distinguere la categoria dei colori Solidi e quella dei Tabby point (tigrati), inoltre solo per le femmine troviamo quella delle Tortie point (squama di tartaruga) e delle Torbie point (= tortie tabby point, squama di tartaruga + tigrato).

 

I solidi (non tabby)

Colori di tonalità uniforme (incluso il tartufo). Nei birmani i colori solidi riconosciuti dalla FIFe sono seal, chocolate e red e i loro diluiti rispettivamente blue, lilac e cream.

I birmani di colore solido in giovane età possono presentare sulla mascherina dei disegni simili alla varietà tabby. Questi disegni sono chiamati marche fantasma o ghost-markings e tendono a scomparire con l'età. In alcune varietà, come il rosso e il crema, le marche fantasma possono rimanere presenti per tutta la vita.

 

I Tabby point

I tabby point sono riconoscibili dalla tipica striatura del loro corpo chiamata "tigratura". Tutti i colori solidi si possono trovare anche nella versione tabby. I tabby point sono molto caratteristici e identificabili mediante particolari disegni del point come la M in mezzo alla fronte, le striature sulle zampe e gli anelli sulla coda, gli occhi e il naso contornati di nero (come se fossero truccati con il kajal per delinearne appunto i contorni), il tartufo del naso che va dal rosa al rosso mattone  a seconda dei colori del mantello, sul dorso delle orecchie è visibile una macchia chiara che ricorda l’impronta di un pollice e infine il mento, la parte sotto il tartufo e l'interno delle orecchie sono bianchi.

 

Le Tortie Point

La colorazione tortie, che geneticamente può essere solo delle gatte femmine (anche se è stata appurata qualche rara eccezione), è determinata dalla mescolanza di due colori. Nello specifico dal seal, blu, choc e lilac + il gene orange, che determina il rosso ed il crema. Della varietà tortie sono riconosciute le seal tortie point (seal+rosso), blue tortie point (blu+crema), chocolate tortie point (chocolate+rosso) e lilac tortie point (lilac+crema). La particolarità delle tortie è che nessuna maschera è mai uguale all’altra, rendendo unica ogni femmina di questa varietà.

 

Le Torbie Point

Le torbie point sono femmine tortie-tabby point, e presentano ogni caratteristica tortie nella variante tabby in ogni colorazione descritta sopra.

Codici EMS

Il codice EMS è adottato dalla FIFe e da tutte le Associazioni nazionali che ne fanno parte.

Il sistema Easy Mind System (EMS) usa una combinazione di lettere e numeri per identificare i gatti (fenotipo). La prima parte del codice EMS, in lettere maiuscole, designa la razza (nel caso del birmano SBI). Le lettere minuscole il colore e le successive sequenze numeriche le altre caratteristiche.